Di bellezza, lavoro, sviluppo e comportamenti virtuosi

Da qualche tempo, con l’amico Vincenzo Moretti, ragioniamo di cose fatte bene, di bellezza e di come entrambe possano fare da motore per un equilibrato sviluppo sociale ed economico.

A JMO continuiamo, allargando la discussione e le considerazioni ad altri temi connessi con il mondo del lavoro (e soprattutto del turismo). Una naturale estensione dei nostri discorsi riguarda i comportamenti nel mondo degli affari e di come certe pratiche siano virtuose o da disapprovare.

Discorso complicato, che coinvolge convinzioni e atteggiamenti diversi, ma che, in sostanza, consiste nel considerare l’etica e la morale dei comportamenti di coloro per il quali turismo è un mestiere e non solo un piacevole modo di trascorrere il tempo.

Da tempo immemorabile ci si interroga su cosa sia il “bene” e come raggiungerlo, e di come i comportamenti, individuali e collettivi, debbano essere indirizzati. Ethicjobs è una bella risposta a questi problemi, e con loro e Vincenzo Moretti proviamo, a JMO ad allargare la discussione a quanti avranno voglia di intervenire, commentare e portare contributi.

Non ti perdere #JMO17 iscriviti subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *